I giorni del dolore e della riflessione

21 maggio 2012 – Prolusione di Bagnasco: “L’Italia non si lascerà assoggettare al terrore”

«Si scorgono segnali di un pronunciato risentimento, ostilità dichiarata e violenza sanguinaria, che dobbiamo respingere e combattere con ogni determinazione, affinché non ci chiudano gli spiragli a quel futuro che è diritto di ogni comunità».

21 maggio 2012 – Miano su prolusione Bagnasco: “Pronti a lavorare per la coesione e la speranza”

…L’Azione Cattolica intende raccogliere l’invito del Presidente dei vescovi italiani a operare per tenere insieme il tessuto sociale della nostra Italia, contro ogni tentativo anche violento di sfilacciamento della coesione nazionale…

21 maggio 2012 – Terremoto in Emilia Romagna – Testimonianza di Giacomo Forini, responsabile Giovani di Ferrara: “Vi racconto una prima comunione davvero speciale nel giorno del terremoto…”

In mezzo a questo clima di paura e di impotenza, ci sono stati però tanti inaspettati segni di speranza e di solidarietà: voglio raccontare quello che ho vissuto in prima persona, insieme alla mia comunità parrocchiale…

21 maggio 2012 – Attentato a Brindisi – Giovanni Morelli, ufficio comunicazioni Brindisi-Ostuni: “Alla rabbia subentri l’impegno”

È più che comprensibile manifestare la propria rabbia verso colui, o coloro, che hanno osato tanto. Ma ai cristiani è chiesto di più, alla denuncia occorre far seguire l’annuncio, i gesti concreti, la testimonianza personale e comunitaria…

21 maggio 2012 – Terremoto in Emilia Romagna – Mlac: “Portati alla luce i drammi dei luoghi di lavoro”

…passata l’emozione, sarà bene formulare alcuni interrogativi sul perchè queste persone fossero a lavoro a notte fonda oppure, ancora, occorrerà sollecitare un aggiornamento della mappatura di tutti i capannoni…

20 maggio 2012 – Terremoto in Emilia Romagna – La nota della Presidenza nazionale: “Solidali alle comunità locali, pronti a servire chi vive il disagio”

In giorni già segnati dalla sofferenza, diverse scosse di terremoto hanno seminato morte e paura in diverse città dell’Emilia Romagna e del Nord Italia…

19 maggio 2012 – Attentato a Brindisi – La nota della Presidenza nazionale: “Non ucciderete i giovani, non ucciderete la speranza”

L’attentato che questa mattina ha colpito l’Istituto professionale Morvillo-Falcone a Brindisi, uccidendo una delle sue studentesse e ferendo gravemente altri giovani, è un chiaro attacco contro i giovani, la convivenza civile e le istituzioni democratiche del nostro Paese…

19 maggio 2012 – Attentato a Brindisi – Il comunicato della delegazione regionale pugliese

19 maggio 2012 – Attentato a Brindisi – Il comunicato dell’Ac di Brindisi-Ostuni

Dal sito del Msac

19 maggio 2012 – Attentato a Brindisi – Msac: “La scuola è a lutto

Tre ordigni sono esplosi davanti all’istituto professionale Morvillo Falcone di Brindisi. Al momento ci sarebbero una studentessa di 16 anni morte e 7 feriti, di cui una in condizioni gravi. Il MSAC esprime la sua vicinanza alle famiglie e alla città…

19 maggio 2012 – Attentato a Brindisi – Don Dino Pirri, Acr: “Sentiamoci responsabili dei più piccoli”

Hanno fatto esplodere una bomba davanti a una scuola di Brindisi. E comincia, prima delle agenzie stampa e prima ancora dell’avvio delle indagini, la rassegna dei luoghi comuni e della retorica. Tanto per avere l’illusione di partecipare virtualmente ad un evento…

19 maggio 2012 – Attentato a Brindisi – Nadia Matarazzo, settore Giovani: La criminalità non è invincibile

Volevano proprio uccidere questa mattina a Brindisi. Uccidere dei giovani, colpire la memoria, l’impegno, i nomi e i volti della legalità. In città, infatti, stava per arrivare la carovana antimafie partita da Roma l’11 aprile e diretta poi a Corleone…

This site is protected by Comment SPAM Wiper.