Apr 27

1° Maggio – Festa del lavoro

Domenica 1 maggio 2011 Festa del lavoro.

Come ogni anno la Consulta per l’Apostolato dei Laici, in collaborazione con l’Ufficio di Pastorale del Lavoro e i vari movimenti diocesani, organizza una S. Messa per tutti i lavoratori.

La celebrazione sarà:
– a Imola alle ore 9,00 in San Cassiano presieduta dal vescovo S. E. Mons. Tommaso Ghirelli.
a Lugo alle ore 9,30 nella ex Chiesa dei Cappuccini

L’invito è rivolto a tutti.

In modo particolare gli aderenti MLAC sono chiamati ad animare la liturgia col canto.

Apr 23

Mio Signore e Mio Dio

Nell’augurare a tutti Buona Pasqua, riportiamo la riflessione dell’Assistente nazionale dell’Azione Cattolica, Mons. Domenico Sigalini

+ Domenico Sigalini
Quel sepolcro era vuoto, nessuno s’è curato delle bende, della sindone, del  sudario. Erano là ancora deformati da una presenza ormai sparita, sottrattasi e non  sottratta. Videro e credettero. Che videro per credere? Che hanno osservato per dichiarare in ginocchio, contenti e smarriti, stupefatti e raggianti, impazienti e coraggiosi, un “Mio Signore e mio Dio” come avrebbe  fatto Tomaso la seconda domenica di Pasqua? Che gli hanno fatto intravvedere quei brandelli di stoffa? I verbi che descrivono quello che hanno visto Pietro e Giovanni sono stati scandagliati in tutti i loro significati e tutti concordano nel pensare che proprio queste bende così come erano collocate hanno svegliato in  loro l’avvio di un’altra dimensione, quella delle fede.
Hanno percepito che quel cadavere non solo non c’era più, ma l’unica possibilità di capire qualcosa di quello che era successo era di pensare alla assenza del cadavere, perché vi era scoppiata dentro una vita interiore, una forza invincibile, nuova, eterna, definitiva. Si sono aperti non a un furto del cadavere, non a un risveglio miracoloso, ma a una pienezza di vita che deflagra, non più contenibile in un corpo mortale, ma esaltata in una dimensione nuova. Ogni immaginazione è parsa loro una riduzione di fronte a una verità concreta, travolgente, penetrante e portatrice di pace infinita, che sempre più gli nasceva dentro.
Ecco: “travolgente” è l’azione che vorremmo potesse scatenare il prodigio della risurrezione. Vorremmo essere travolti da questa energia nuova di vita che Gesù ha raggiunto e conquistato per tutti. Vogliamo seguire questo Gesù di nuovo, in maniera più profonda. Tante volte abbiamo giocato al cristianesimo, ci siamo illusi di averlo compreso e lo abbiamo ingabbiato nei nostri asfittici orizzonti. L’abbiamo ridotto a religione soltanto, senza scorgervi la forza dirompente di una decisione d’amore. Ne abbiamo elencato regole e paletti, tradizioni e usanze, morali e raccomandazioni. Ci avevamo messo sopra la pietra del nostro quieto vivere, di qualche bolso sospiro, di qualche intimistica convinzione.  Abbiamo chiuso la sua sequela nei passi incerti di un alunno che resta sempre un po’ meravigliato di un maestro, ma non disposto a scommettere tutto sul suo insegnamento, e alla fine su di lui.
Vogliamo riprendere la vita, caricarci le nostre croci; non saranno mai maledizioni, ma segnali verso una vita nuova; non saranno dolori insormontabili, ma passi di guarigione. Abbiamo imparato soprattutto non la forza del diritto, l’equazione della giusta retribuzione, ma la decisione dell’amore. Ci vogliamo fare carico del male, come l’ha fatto lui; ci vogliamo fidare di Dio Padre, come Lui; vogliamo avere nel cuore solo l’ardore di Lui, Gesù il Risorto.

dal sito www.azionecattolica.it

Apr 23

Novità dall’AVE:un’idea regalo intelligente

Un libro a fumetti su Giovanni Paolo II (che sarà beatificato il primo maggio), uno su San Francesco, appunti per una regola di vita per i ragazzi e i bambini, una storia sull’amicizia. Sono gli ambiti di quattro novità, fresche di stampa, a cura della casa editrice dell’Azione Cattolica, l’AVE. Puoi scaricare la scheda di presentazione e acquistare i testi in centro diocesano di Azione Cattolica (Imola, Piazza Duomo, 2; Tel & fax: 054223201; email: segreteria@acimola.it; Orari di apertura:Martedì 16:00-19:00; Giovedi 9:30-13:00; Sabato 9:30-13:00)

Novità AVE RAGAZZI

Può essere un’idea regalo  intelligente in vista, ad esempio, di una cresima o di una comunione.

Apr 23

Verifica II fase ACR

Alla fine di una lunga seconda fase, durata quattro mesi, vi proponiamo una breve verifica che può aiutare il confronto all’interno del gruppo educatori, e cogliamo l’occasione per farvi anche alcune altre domande più generali sul cammino dell’anno.

Verifica della seconda fase ACR

Apr 23

Mediazione III fase ACR

On-line la mediazione coi procedimenti dei vari archi d’età della III fase, che sarà breve ma non per questo meno intensa. In quest’ultima parte dell’anno i ragazzi sono chiamati a maturare atteggiamenti di condivisione nel gruppo e nella comunità. Anche per questo abbiamo proposto gemellaggi tra le parrocchie, in previsione della Festa Diocesana degli Incontri del 28 maggio.

mediazione_III_fase versione pdf

mediazione_III_fase versione word

Apr 14

S. Messa in azienda

Cari amici, dopo il bellissimo momento vissuto ad Imola con il Congresso Nazionale Mlac lo scorso 8/9/10 Aprile per il quale cogliamo nuovamente l’occasione per ringraziare l’intera Associazione diocesana per la vicinanza, la presenza e l’aiuto, vogliamo invitarvi a partecipare ad un momento di preghiera in preparazione alla Santa Pasqua, che si svolgerà all’interno di un’azienda, rivolto a tutti i lavoratori ed imprenditori della nostra diocesi:

 VENERDI’ 15 APRILE 2011 ORE 18.00

S. MESSA presieduta dal nostro vescovo MONS. GHIRELLI  

presso la ditta ORIZZONTI SRL Via Rodolfo Morandi, 5 (Zona ind.le Pasquala)

Per la nostra diocesi vuole diventare  una consuetudine celebrare una S. Messa all’interno di un luogo di lavoro affinché possiamo fare entrare il Signore che muore e risorge anche nei nostri ambienti quotidiani di vita lavorativa!

Buona Santa Pasqua a tutti!

 Equipe Mlac

Pastorale sociale del lavoro (P. Riccardo)

 

Apr 13

6^ Giornata diocesana adultissimi a Imola presso la parrocchia di S.Spirito

Scarica il volantino

Il pomeriggio della domenica delle Palme (17 aprile), l’AC diocesana organizza un’ occasione di incontro e preghiera per gli adultissimi , presso la parrocchia di Santo Spirito, a Imola in via Pisacane n.39.

Inizieremo con un momento di convivialità per accoglierci e scambiare due parole in amicizia. Seguirà una proiezione di immagini della Terra Santa, poi, come lo scorso anno celebreremo insieme alla comunità parrocchiale la Via Crucis.  

L’invito è ovviamente rivolto anche a chi non è ancora –issimo (anagraficamente parlando…), sarebbe bello infatti poter vivere insieme un bel momento di unitarietà!

Segnatevi la data e cominciate a spargere la voce fra le persone della vostra parrocchia!

Apr 11

5×1000: l’Ac si fa in quattro!

La Fondazione Apostolicam Actuositatem – Editrice Ave è anche quest’anno tra i beneficiari del 5×1000 dell’IRPEF 2010. La Fondazione, oltre a sostenere il progetto formativo dell’Azione cattolica italiana con strumenti di promozione culturale, è anche un’organizzazione no profit che persegue alcuni progetti solidali; per il 2011 ha individuato una pluralità di obiettivi nei molti progetti che l’Associazione ha in cantiere, dai più recenti a quelli ormai consolidati.  La cura educativa nelle sue molte declinazioni: la formazione degli educatori, lo sviluppo umano e cristiano dei piccoli, l’attenzione alla famiglia, l’accoglienza degli studenti fuorisede, il sostegno dei progetti di lavoro e volontariato… E poi i grandi eventi che scandiscono il cammino dell’Associazione, come l’incontro con Benedetto XVI a Roma il 30 ottobre 2010.  A Spello: la ricostruzione del convento San Girolamo è ormai conclusa, anche con l’aiuto delle migliaia di firme del 5×1000 raccolte nel 2010, ed ora la Casa di spiritualità è attiva e va valorizzata, resa funzionante ed ospitale. Nella immensa Federazione Russa, dove i dati sull’infanzia in stato di abbandono sono preoccupanti, i ragazzi dell’Ac sostengono alcuni progetti nella Russia siberiana gestiti dalle suore Ancelle dell’Immacolata Concezione e il centro per i ragazzi di strada di San Pietroburgo.  In Burundi da anni l’Ac è presente con l’iniziativa di adozione scolastica, perché l’istruzione sia il primo gradino a cui possano accedere senza difficoltà tutti i bambini del Paese, con buoni insegnanti e un pasto al giorno. Questi ed altri progetti, queste ed altre storie cresceranno con la tua firma: per devolvedere il 5×1000 dll’IRPEF basta firmare nel modello della dichiarazione dei redditi (CUD, UNICO, 730) il riquadro dedicato al sostegno del volontariato, delle associazioni e fondazioni riconosciute ed inserire il codice 96306220581.  Chi invece non è obbligato a presentare la dichiarazione perché è titolare solo di reddito da pensione o da lavoro dipendente può ugualmente firmare recandosi alla Posta o ad un CAF dove riceverà assistenza gratuita. Ti ricordiamo che è attiva anche nel 2011 la convenzione con i CAF ACLI, che prevede in tutta Italia per gli aderenti all’Ac e i loro familiari uno sconto su tutti i servizi erogati: telefona al tuo Centro diocesano per conoscere la sede a te più vicina o clicca qui (SEDI CAF ACLI CONVENZIONATI).

Firma anche tu: è un contributo unico e importante, come te!

La scelta è compatibile con l’8×1000, che ti invitiamo a firmare a favore della Chiesa cattolica.

This site is protected by Comment SPAM Wiper.